Top
 

Come evitare di buttar via soldi con attrezzature sbagliate

Dal momento in cui decidi di buttarti in questo bellissimo mondo che è quello della registrazione audio deciderai automaticamente di investire dei soldi nell’attrezzatura necessaria a realizzare i tuoi progetti. Fammi indovinare, ti sei ritrovato spesso nella situazione in cui non sai cosa, come e dove acquistare la tua attrezzatura, non è una scelta semplice, anzi, rappresenta forse lo scoglio iniziale più importante da superare.

Questa guida nasce con lo scopo di aiutarti, con nozioni basilari, a scegliere in base alle tue esigenze i prodotti che fanno al caso tuo. Si tratta di attrezzatura che probabilmente utilizzerai per anni, per questo è importantissimo fare una buona scelta fin dal principio. Devi innanzitutto costituire una catena audio, cioè quell’insieme di dispositivi che ti permetteranno di acquisire dell’audio per poterlo lavorare successivamente in post produzione sul tuo computer.

La più classica e semplice di queste è, ad esempio: Microfono – Pre Amplificatore – Scheda Audio – Computer.

Ricordati che la qualità di una catena audio è data dal componente di minor qualità che lo costituisce, infatti, l’audio comunque dovrà passare attraverso di esso e verrà degradato in base ai limiti del componente. Per questo è inutile investire una cifra considerevole, ad esempio, per una buona scheda di acquisizione audio se poi viene connessa agli altri dispositivi tramite cavi non qualitativi e di bassa qualità.

La prima cosa da fare quindi è decidere da quali e quanti componenti vuoi che essa sia formata ma prima di iniziare ad acquistare, devi considerare alcuni importanti elementi:

Innanzitutto, la cosa più importante, è quella di valutare qual è il tuo obiettivo: stai facendo questo investimento per passione o per lavoro? Se lo stai facendo per passione l’unica regola vigente è: spendi quanto ti senti di farlo, se invece lo stai facendo per lavoro sappi che questo investimento rappresenta uno degli elementi che determinerà la qualità complessiva dei tuoi prodotti e di conseguenza la tua reputazione. Ricordati anche che se lo stai facendo per lavoro sono diversi le questioni da prendere in considerazione nel momento dell’acquisto come: compatibilità, manutenzione, estetica, ecc…

Infatti, dal momento in cui inizierai a lavorare e avere a che fare con dei clienti avrai bisogno di componenti stabili, buoni, duraturi e in grado di garantirti una continuità nel tuo lavoro.

Non sottovalutare altre spese importanti, ad esempio: il trattamento della stanza è fondamentale per avere una risposta neutra da essa, come per l’esempio precedente: è inutile avere dei monitor da studio neutri se poi la nostra percezione viene alterata da una stanza non trattata. Una volta acquistati gli elementi fondamentali della tua catena audio incontrerai strada facendo nuove difficoltà che, probabilmente, potranno essere superate tramite l’acquisto di nuova attrezzatura. Prima di spendere altri soldi è importante saper sfruttare al 100% l’attrezzatura che già si possiede, molte volte questo non accade: il tempo è denaro e saper sfruttare al massimo la tua attrezzatura significa anche saper utilizzarla con tempi più rapidi. Se poi senti comunque l’esigenza di acquistare nuovi macchinari è giusto che tu lo faccia, l’importante è comprare sempre in base alle tue reali esigenze.

Ai giorni d’oggi una buona parte d’investimento, in questo campo, va considerata anche nel software. Infatti, siamo arrivati al punto in cui la maggior parte del lavoro viene eseguito da elementi software come: Plug in, suoni campionati, programmi, ecc… Questo elemento va maggiormente considerato se sei un Dj, se non ti interessa registrare audio ma solo produrre internamente al tuo software, risparmierai tantissimi soldi in quanto non ti servirà nulla della precedentemente nominata catena audio, allo stesso tempo è intelligente investire gli stessi soldi in altri elementi (compressori digitali, equalizzatori, suoni campionati ecc…)

La seconda cosa importante nel momento di un acquisto è quella di decidere la cifra da investire.

Definisci il tuo budget, ovviamente questa è una cosa che dipende esclusivamente da te e dalle tue risorse disponibili, se in un determinato momento puoi permetterti solo qualcosa di meno qualitativo e sai che successivamente potrai risparmiare e permetterti quello che fa realmente al caso tuo allora aspetta, i tuoi clienti futuri non conosceranno la tua precedente situazione ma ti valuteranno solo in base a quello che vedranno/sentiranno. Come abbiamo detto prima, è importante quindi spalmare il tuo investimento tra tutti i componenti, l’obiettivo è quello di fare in modo che la qualità di tutti i componenti sia pressoché uguale. Un altro investimento fondamentale è quello che riguarda la tua formazione, non serve possedere macchine qualitativamente perfette se non le si sa sfruttare nel pieno delle loro capacità. Esistono tantissimi corsi in grado di offrirti nozioni e capacità da poter sfruttare nel tuo studio! A proposito, noi del Nemesi Recording Studio periodicamente teniamo dei corsi dedicati, soprattutto ma non esclusivamente, a chi si approccia per la prima volta al mondo della registrazione. Corsi in cui verrà approfonditamente trattato questo argomento, inoltre, sapremo darti anche consigli in base alle tue esigenze e ti seguiremo passo per passo all’acquisto del prodotto più adatto a te.