Top
 

Come evitare di danneggiare il tuo orecchio in maniera irreversibile e permanente

L’orecchio è l’organo del nostro corpo che si occupa di percepire i segnali audio esterni, traducendo successivamente questi segnali fisici in segnali elettrici che vengono poi passati al cervello e interpretati a livello di emozioni.
È un organo estremamente complesso costituito da diversi elementi, ognuno con uno scopo ben preciso.
Lo spettro di frequenze udibili dall’uomo va da 20[Hz] fino a 20.000 [Hz].
Sapevi che solo un bambino di 8 anni è in grado di percepire a pieno tutte queste frequenze?

Infatti, basta pochissimo per danneggiarle e un ragazzo di 18 anni molto probabilmente non sarà già più in grado di apprezzarle tutte.
Le frequenze alte, le più sensibili, sono le prime a morire: per questo gli anziani spesso non sentono i rumori acuti.
È importantissimo tenere controllate le tue orecchie per evitare danni che potrebbero compromettere anche la vita di tutti i giorni, creando disagi non indifferenti. Se utilizzi le orecchie per lavoro questo non diventa importante ma fondamentale!

Il problema più grosso è rappresentato dal fatto che questi danni sono irreversibili, infatti, all’interno dell’orecchio troviamo delle stereocilia, piccoli organi divisi per frequenze che, se sottoposti ad una pressione sonora troppo elevata, muoiono e non ritornano in vita.
Perdendo quella determinata stereocilia perdi di conseguenza una determinata frequenza che non recupererai mai più.
Il più classico dei luoghi in cui è facile provocare danni all’udito è la discoteca,  posto molto frequentato dai ragazzi e non solo.

In generale è sempre opportuno evitare di sottoporsi a pressioni sonore troppo elevate.

L’orecchio possiede al suo interno piccoli organi in grado di contrastare e ridurre i danni provocati da una forte pressione sonora, questo però solo per un determinato periodo di tempo, superato questo, l’orecchio inizia a subire danni irreversibili.
Quindi Il problema del volume è in relazione con il tempo di esposizione, ad esempio, se esposti ad una pressione sonora di 120 [dB], il volume standard di una discoteca, il tempo massimo di esposizione prima che vengano provocati danni è di soli 30 minuti.
Con soli 5 [dB] in più, quindi a 125 [dB], il tempo massimo di esposizione si abbassa a soli 7,5 minuti.
Se per lavoro o per qualsiasi altra motivazione sei strettamente a contatto con delle sorgenti sonore prendi dei provvedimenti!

Innanzitutto esegui un test per scoprire lo stato del tuo orecchio e quanto esso si sia danneggiato negli anni, successivamente evita di peggiorare la situazione.

Come?

Esistono in commercio dei tappi appositi, costruiti sullo stampo del tuo orecchio, in grado di abbassare notevolmente la pressione sonora a cui è sottoposto, mantenendo però inalterata la risposta in frequenza percepita.
Se sei un dj, ad esempio, questi tappi ti permetteranno di  continuare a lavorare in tutta tranquillità come hai sempre fatto mantenendo un volume di ascolto non dannoso senza rinunciare alla qualità del suono che rimarrà integra ad ogni sua frequenza.
I problemi non si limitano solo a questi pochi esempi ed esistono altrettanti accorgimenti da adottare per evitare questo problema!

Per questo noi del Nemesi Recording Studio abbiamo deciso di introdurre un corso, che si svolgerà il 4 e il 5 gennaio, per parlare approfonditamente di questo argomento e di tanti altri.

Sarà un corso dedicato soprattutto ma non esclusivamente a chi ha deciso di iniziare a registrare e a produrre autonomamente e si trova alle prime armi.

L’obiettivo del corso è quello di fornire una serie di nozioni e conoscenze base che ti permetteranno di muovere i primi passi in questo meraviglioso mondo che è quello dell’audio in totale autonomia!

Sapremo anche consigliarti, in base alle tue esigenze, la miglior attrezzatura da acquistare per i tuoi progetti.

Quindi, cosa aspetti? I posti disponibili sono pochissimi apposta per permettere il miglior apprendimento da parte di ciascun studente.

Contattaci e visita la nostra pagina Facebook per maggiori informazioni, per conoscere il programma intero delle lezione e per prenotare il tuo posto!

Affrettati, non vorremmo doverti dire no…