Top
 

Non preoccuparti dei soldi

Tutti sappiamo che nella nostra vita, a prescindere dal lavoro che decidiamo di intraprendere, abbiamo bisogno di guadagnare dei soldi per poterci mantenere.

 

Ovviamente più questi sono più potremmo permetterci uno stile di vita gradevole a cui tutti aspiriamo.

 

Se stai leggendo questo articolo immagino che tu abbia deciso di fare l’artista nella vita e nella tua mente hai due considerazioni sul guadagno di questo lavoro:

1) l’artista ricco, quello che ha ottenuto successo e ora può godersi a pieno la sua fama e i suoi soldi.

2) l’artista povero, quello che non è riuscito ad ottenere tanto grazie alla musica e si arrangia con qualche spicciolo o è costretto a fare un altro lavoro per potersi mantenere.

 

Ovviamente immagino che tu voglia essere il primo tipo, come poterlo diventare?
In questo articolo, purtroppo, non riceverai la chiave del successo ma un piccolo consiglio che potrà aiutarti ad ottenerlo.

Questo consiglio è riferito alla musica ma vale in molti ambiti al di fuori di questo settore.

 

Partiamo dal presupposto che, se hai deciso di fare musica, probabilmente i soldi non sono il tuo primo interesse altrimenti avresti deciso di intraprendere lavori molto più redditizi.

Infatti, è importante sottolineare che la musica, in generale, riesce ad ottenere compensi definibili “da ricchi” solo ad alti livelli.

 

Bisogna entrare nella mentalità che il soldo deriva dalla vendita della materia prima, in questo caso la nostra musica, se non dedichiamo ad essa il primo pensiero difficilmente otterremo i risultati sperati.

 

Le persone devono essere incentivate e motivate a spendere dei soldi e del tempo per te e come esserlo se neanche tu ci credi abbastanza?

 

Se il tuo primo interesse è la qualità della musica, la trasmissione di un emozione e la passione che ci metti in ciò che fai allora posso assicurarti che, se il prodotto funziona, avrai un ritorno economico molto più ingente rispetto a quello che avresti potuto ottenere non curandoti di questo.

 

Ovviamente questa mentalità rappresenta un investimento a lungo termine e come tutte le cose all’inizio sarà solo un rimetterci, per molto tempo guadagnerai poco o nulla e la sfida starà anche nel riuscire a superare questo difficile periodo iniziale.

 

Credi in quello che fai, ricordati che per convincere qualcuno che tu vali e che quello che fai è interessante devi essere il primo a crederlo, devi coinvolgere e influenzare la gente intorno a te.

 

D’altro canto non devi neanche fare l’errore inverso, è giusto e necessario che tu pensi a come guadagnare dal tuo lavoro e a come ricavarne il maggior profitto.

 

E anche se non te ne importa niente dei soldi ricordati che sono sempre e comunque necessari, quantomeno per poterti permettere di continuare il tuo progetto musicali.

 

Chiedi, pretendi dei soldi quando ti esibisci, cerca di vendere la tua musica, proponiti alle case discografiche e fai qualsiasi cosa possa portarti ad avere successo e, di conseguenza, anche un entrata economica che ti permetterà anzitutto di poter continuare a svolgere la tua passione e la tua professione!

 

Concludendo:

Credi in quello che fai e pensa a come guadagnarci di più ma ricordarti che il tuo primo pensiero deve essere sempre rivolto alla musica.